Dalla terza Finale Nazionale del Campionato di società maschile, quella che il regolamento chiama “Bronzo”, la squadra dell’Atletica AVIS Macerata è ritornata, dopo due intensissime giornate di gara, con un risultato complessivo molto importante: sarà in Finale anche il prossimo anno.
Non era scontato, ma con quattro vittorie individuali, un secondo posto e altri ottimi risultati tecnici la squadra bianco-rossa, dopo aver vinto il campionato regionale assoluto, ha mantenuto alta la bandiera dell’Atletica Marchigiana con un importante settimo posto che la mantiene nella sfera nazionale.
Dominus della squadra a Sulmona è stato Giovanni Faloci che, con due perentorie vittorie, ha dato la giusta dritta alla manifestazione. Per lui 59,89 nel disco miglior risultato tecnico della manifestazione e 17.12 nel peso.
Al termine delle due giornate di gara, che l’atleta ha voluto onorare con la sua proverbiale correttezza, grande attaccamento ai colori sociali e l’entusiasmo che lo caratterizzano, il forte discobolo ha raggiunto Fiumicino, destinazione Tarragona (SPA) per partecipare con nazionale assoluta alla 18^ Edizione dei Giochi del Mediterraneo, difendendo i colori dell’Italia.
Vittorie di Giacomo Brandi nella 5 km. marcia in 23’15”14 che, reduce dalla bella esperienza di Jesolo con la nazionale under 23, non ha voluto mancare l’appuntamento avisino, e di Emanuele Salvucci nel lancio del giavellotto che con 60,56 ha centrato il minimo di partecipazione per i campionati italiani assoluti in programma a Pescara a settembre.
Si è difeso con onore Nicola Cesca nei 110 ostacoli agguantando un brillante argento e cedendo la prima posizione per soli due centesimi.
Brillante la staffetta 4 x 100 composta da: Dennis Marinelli, Nicola Cesca, Andrea Corradini e Lorenzo Angelini che ha chiuso la prova con il quinto posto, ottenendo il pass per gli Assoluti in 42”03.
Prezioso quarto posto di Mattia Perugini nel salto con l’asta con la misura m. 4,20.
Ottimo il 400 ostacoli di Jacopo Palmieri che si è migliorato sulla distanza con 56”64 chiudendo al settimo posto.
Personal best di Andrea Corradini nei 400 corsi in 49”62 con un buon sesto posto e notevole la prova della 4 x 400 con Andrea Corradini, Nicola Cesca, Andrea Pietrella e Lorenzo Angelini in 3’21”74 con lo stesso piazzamento, di buon auspicio per i campionati regionali della prossima settimana dove si proverà a scendere di quel secondo che manca per andare a Pescara.
Importanti le prove di Ndiaga Dieng che ha doppiato 800-1500 in 1’57”74 e 4’10”81
Il confronto è stato durissimo e utili sono state le prove di Nicholas Formiconi nel lungo con 6.33, di Barkinde Mamadou Diallo, esordiente nei 3000 siepi in 10’37”21 e da applausi la prova di Andrea Virgili nei 5000 che, caduto rovinosamente a 20 metri dal traguardo (accertata una piccola frattura al polso) ha saputo rialzarsi e concludere la gara, perché in un campionato di società non ci si può fermare.
Vittoria finale della Pro-Patria Milano davanti alla formazione dell’ACSI Campidoglio Palatino di Roma, settima l’AVIS Macerata, ma la società avisina, con questo piazzamento, ha confermato la sua presenza nel campionato anche per il 2019.

Lascia un commento

  • La Foto (141)
  • Lavoro (175)
  • Macerata (1.504)
  • MenSana (27)
  • Missioni (22)
  • Mondo (1)
  • Montefano (12)
  • Musica (20)
  • News (2.978)
  • Politica (81)
  • Pollenza (47)
  • Pop Corn (31)
  • Programmi (23)
  • Quaresima (57)
  • Recanati (591)
  • Regione (314)
  • Reportage (28)
  • Rubriche (16)
  • Rugby (16)
  • Salute (240)
  • Scuola (417)
  • Sinodo (3)
  • Sisma (292)
  • Social (591)
  • SocietĂ  (1.193)
  • Sport (531)
  • Tolentino (407)
  • Treia (272)
  • Unimc (253)
  • Video (2.023)
  • Volley (234)