È tornato alla casa del Padre alle ore 4,45 don Salvatore Paparoni. Era nato a Cessapalombo l’8 novembre 1931. Sacerdote molto conosciuto, ha servito la Chiesa in vari ambiti.

Negli anni Sessanta del secolo scorso è stato molto coinvolto nella Gioventù Italiana di Azione Cattolica con opere di formazione puntuale e rigorosa e con iniziative di ampio respiro come campi scuola, convegni, incontri diocesani.

Terminato il servizio tra i giovani negli anni Settanta, si è dedicato, sempre nell’Ac diocesana, alla formazione degli adulti.

Dall’ottobre del 1972, mentre era ancora parroco al Sacro Cuore di Macerata, ha iniziato il suo servizio pastorale presso la comunità sotto il Convitto a Macerata. L’Eucarestia veniva celebrata presso la cappella dell’istituto poliomelitici di Via Mameli fondato da don Lorenzo Simonetti, dando così inizio a un centro pastorale nel nascente quartiere.

Don Salvatore visita in ospedale don Rino Ramaccioni

Nel 1978 monsignor Tarcisio Carboni pose la prima pietra per l’erigenda Chiesa parrocchiale di Via Barilatti dedicata alla Santa Madre di Dio, dando inizio a una struttura parrocchiale che oltre a luogo di culto fu dotata di aule per incontri di catechesi ed anche di un campetto di calcio dove i giovani del quartiere potevano incontrarsi.

Dopo alcuni anni di servizio, quando oramai la struttura parrocchiale era completamente funzionante, don Salvatore fu nominato Parroco alla Madonna del Monte dove nel 1991 collaborò attivamente con i parrocchiani all’accoglienza dei profughi albanesi.

Un breve periodo all’ospedale civile di Tolentino lo mise a contatto con le persone sofferenti alle quali diede conforto e assistenza spirituale.

Negli ultimi decenni ha collaborato con don Rino Ramaccioni presso la parrocchia Cristo Redentore di Recanati mettendo a disposizione la sua notevole preparazione culturale e spirituale nella predicazione e nell’ascolto delle persone.

Negli ultimi mesi ha vissuto presso l’Abbadia di Fiastra insieme a don Alberto Forconi e a don Rino Ramaccioni con i quali prestava servizio, dopo la partenza dei monaci Cistercensi, presso la storica abbazia, luogo di incontro e di celebrazione per numerosi fedeli.

I funerali avranno luogo presso la Basilica di San Nicola a Tolentino Domenica 1 marzo alle ore 15.30.

Lascia un commento

  • La Foto (141)
  • Lavoro (175)
  • Macerata (1.504)
  • MenSana (27)
  • Missioni (22)
  • Mondo (1)
  • Montefano (12)
  • Musica (20)
  • News (2.978)
  • Politica (81)
  • Pollenza (47)
  • Pop Corn (31)
  • Programmi (23)
  • Quaresima (57)
  • Recanati (591)
  • Regione (314)
  • Reportage (28)
  • Rubriche (16)
  • Rugby (16)
  • Salute (240)
  • Scuola (417)
  • Sinodo (3)
  • Sisma (292)
  • Social (591)
  • Società (1.193)
  • Sport (531)
  • Tolentino (407)
  • Treia (272)
  • Unimc (253)
  • Video (2.023)
  • Volley (234)