#losportchevorrei: al via la Conferenza regionale dello sport e del tempo libero

RESTART #losportchevorrei: a nove anni dalla sua introduzione per legge, si è aperta questa mattina la prima Conferenza regionale per lo sport e il tempo libero. La Regione Marche, su iniziativa del presidente Francesco Acquaroli e dell’assessore allo Sport Giorgia Latini, in collaborazione con il Coni e il Cip Marche presieduti da Fabio Luna e Luca Savoiardi, ha fortemente voluto questo appuntamento previsto anche dalla normativa regionale in materia, ma trascurato nelle precedenti legislature, al fine di raccogliere consigli, indicazioni e suggerimenti per la stesura del nuovo “Piano regionale per la promozione della pratica sportiva e delle attività motorio-ricreative”. “Dopo la pandemia – ha detto Acquaroli nel suo saluto in apertura dei lavori – riteniamo fondamentale dare forza allo sport che è un valore per le giovani generazioni soprattutto alla luce delle restrizioni vissute nell’ultimo anno. In questi tre giorni abbiamo l’occasione di fare il punto della situazione e di parlare di sport anche come elemento per promuovere e rilanciare la nostra straordinaria regione. Vorremmo portare manifestazioni di carattere nazionale e internazionale nelle nostre città al fine di farle conoscere ed apprezzare per tutte le loro caratteristiche culturali, paesaggistiche, enogastronomiche, manifatturiere e artigianali. Lo sport in questo contesto sono convinto sia un alleato straordinario. Vedere campionati e manifestazioni che si riaccendono ci dà speranza e ottimismo. Lo dimostrano gli Europei di calcio in questi giorni: le immagini degli spot delle Marche entrano in ogni casa italiana con un testimonial di eccezione come il ct Mancini creando un ritorno di immagine che sta facendo già registrare grandi risultati in termini di prenotazioni nelle nostre strutture ricettive. Ma possiamo fare molto di più. Per rimanere nel gergo sportivo è essenziale fare squadra se vogliamo vincere la sfida più grande che ci aspetta: la ripartenza”.

“Lo sport è educazione, cultura, condivisione – ha di seguito sottolineato l’assessore Latini -. Per questo motivo appena assunto l’incarico ci siamo attivati per questo summit di tre giorni che sarà per tutti una straordinaria occasione di crescita. L’obiettivo è individuare azioni strategiche, accogliere proposte, suggerimenti e contributi dal settore e dal territorio, valutare le esigenze per costruire insieme un piano utile ed efficiente. Un ringraziamento va al Coni e al Cip per noi punto di riferimento e valore aggiunto per un dialogo continuo con le istituzioni al fine di innestare un progetto utile al rilancio dello sport a cui il nostro territorio si presta bene. Siamo pronti ad ospitare grandi eventi sportivi che siano attrattivi per appassionati e turisti. Saranno giorni intensi ma di grande soddisfazione: insieme tracceremo la linea della prossima programmazione”. Il programma della Conferenza, che proseguirà fino al 2 luglio, prevede oltre 40 relatori e 9 tavoli tematici. Tra gli ospiti numerosi sportivi tra cui il Sottosegretario di Stato per lo Sport Valentina Vezzali. Questa mattina dopo i saluti di rito, la Conferenza è proseguita con la presentazione del Volume III di aggiornamento de “Le Marche a 5 Cerchi” a cura del giornalista Andrea Carloni, che racconta atleti, tecnici, dirigenti e sanitari marchigiani di origine o “adottivi” ai Giochi Olimpici di Rio (Brasile, 2016) e di Pyeongchang (Corea del Sud, 2018). “Un libro – ha commentato ancora l’assessore Latini – che attraverso le testimonianze dei protagonisti ci racconta gioie e dolori, vittorie e sconfitte. Lo sport è una metafora della vita e presentare oggi questo volume penso sia il modo migliore per dare il via al confronto”.

In videoconferenza sono intervenuti alcuni dei protagonisti degli ultimi Giochi: Elisa Di Francisca, Emanuele Birarelli, Francesca Pomeri, dopodichè si è riunito il primo tavolo su Sport, ripartenza e coesione sociale. Relatori, Guido Castelli, assessore al Bilancio e alla Ricostruzione; Claudio Pettinari, Rettore Università di Camerino; Simone Bucchi, presidente del Centro Servizi Volontariato delle Marche; Giulio Lucidi, presidente U.S. ACLI Marche. Testimonial sportivo Emanuele Fracascia, CT Nazionale Italiana Sitting Volley e moderatore Giancarlo Trapanese giornalista RAI – vicepresidente USSI Marche.

“Dopo la crisi sanitaria – ha detto l’assessore Castelli – si valutano i danni soprattutto sulle nuove generazioni. In questo contesto è importante anche dare il giusto ruolo allo sport. In una società globalizzata su cui dobbiamo impostare il nostro sistema educativo abbiamo bisogno di regole, abbiamo bisogno di spazi di relazione e abbiamo bisogno di far credere ai ragazzi che meritando e competendo, si può, nel rispetto delle regole, riuscire nella vita. Questi ingredienti avremmo voluto che fossero sottolineati di più e meglio nel PNRR che sì stanzia un miliardo, ma che poteva dare maggiore attenzione alla sfida educativa che è l’elemento su cui si fonda la nostra società. Nulla comunque è perduto. La giunta del presidente Acquaroli sa che la sfida pedagogica è decisiva e su questo investiremo molto anche con risorse del bilancio regionale”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments