Macerata: il busto lapideo di Giuseppe Mazzini sarà spostato nell’omonima piazza

La Giunta comunale ha deliberato oggi lo spostamento del busto lapideo di Giuseppe Mazzini nell’omonima piazza della città. L’intervento si inserisce nella riqualificazione e nel riuso degli spazi dell’ex Foro Annonario e della già piazza delle Erbe; qui si sta progettando, contestualmente con i lavori di miglioramento sismico a opera dell’Università di Macerata, il redesign della nuova piazza con l’obiettivo di ricostruire l’unità tipologica e ambientale del luogo – con i loggiati, i portici e la piazza aperta – così come era stata concepita dall’intervento ottocentesco.

L’Amministrazione, ottenuta l’autorizzazione della Soprintendenza, ha individuato il sito idoneo in un punto centrale del lato nord di piazza Mazzini.

«A gennaio del 2008 proposi in Consiglio comunale una mozione sul trasferimento del busto di Mazzini nell’omonima piazza e questa venne approvata quasi all’unanimità – ha commentato l’assessore all’Urbanistica Silvano Iommi -; dopo circa 14 anni riusciamo finalmente a dare esecuzione a quell’indirizzo. Ci auguriamo di far coincidere i tempi di conclusione dei lavori e quindi dell’inaugurazione del largo “Li Madou” con quelli dell’Università».
Dopo un adeguato restauro e una accurata ripulitura, la statua di Mazzini sarà ricollocata su un nuovo basamento che sarà rifinito con una decorazione floreale di contorno.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments