Trovata morta in casa a Piediripa. Per la 41enne Marisa Cremonte si sospetta l’overdose

Era senza vita nel suo letto. Così l’ha trovata ieri mattina, alle 10,30, la coinquilina, nell’appartamento in cui vivevano in via Volturno a Piediripa, messo a disposizione dal Comune di Macerata per i casi di difficoltà. Marisa Cremonte, 41 anni potrebbe essere stata uccisa da un’overdose di stupefacenti, ma sarà l’autopsia a stabilirlo. La donna, di origini argentine con due figli, viveva a Macerata da tanti anni ed era molto conosciuta, in passato aveva gestito un negozio di frutta e verdura in centro e poi aveva lavorato come commessa. Aveva avuto dei problemi con gli stupefacenti, ma sembrava ne fosse uscita negli ultimi tempi. Vicino al suo letto sono stati trovati resti di una sostanza, si ipotizza sia eroina. La notizia della morte di Marisa Cremonte destato impressione in città dove la donna era molto conosciuta ed avevatanti amici.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments