Macerata, approvati sei progetti esecutivi per 10 milioni di euro. Avanti col sottopasso di via Roma

La Giunta comunale ha approvato ieri i progetti esecutivi degli interventi ricadenti nella Rigenerazione Urbana e lo studio di fattibilità tecnico-economica del sottopasso di via Roma. «L’intento dell’Amministrazione è di riqualificare fisicamente gli spazi urbani aperti e avviare, al contempo, una loro rivitalizzazione come luoghi di relazione – ha detto il sindaco Sandro Parcaroli -. A questo si aggiunge anche il progetto del sottopasso di Collevario, un’opera attesa da decenni che, sin dal nostro insediamento, abbiamo portato avanti in modo spedito grazie alla sinergia con la Regione Marche, l’Anas, la Provincia e RFI».
«L’approvazione dei sei progetti, per un valore di circa 10 milioni di euro, dimostra il grande lavoro che gli Uffici stanno svolgendo in questi mesi e per questo esprimo un elogio a tutto il personale che quotidianamente contribuisce alla realizzazione degli indirizzi politici dati da questa Amministrazione – ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Marchiori -. Abbiamo coordinato le varie progettualità in maniera organica per investire sul patrimonio della città con una visione d’insieme. Oggi abbiamo completato l’iter progettuale del sottopasso di via Roma che, pertanto, si avvia alla fase due, quella della gara di appalto, che si prevede possa essere espletata nel corso del 2023; anche in questo caso abbiamo mantenuto fede all’impegno che ci eravamo dati con il programma di governo mettendo al primo posto la rigenerazione della città».
I progetti relativi alla Rigenerazione Urbana, finanziati dal Fondo Complementare del PNRR che ha assegnato a Macerata due milioni di euro, sono quelli relativi al restauro localizzato delle mura cittadine e di rifacimento della pavimentazione di alcuni tratti dei viali perimetrali le mura (862mila euro); alla riqualificazione di vicolo Dell’Abbondanza e piazza Li Madou (largo Donatori del Sangue) per 530mila euro; al completamento del restauro dei locali della biblioteca comunale Mozzi Borgetti (220mila euro) e ai lavori relativi ai giardini Diaz e alla Terrazza del Popoli (450mila euro). A questi si aggiungono ulteriori 632mila euro, finanziati a valere sul Fondo Complementare del PNRR Sisma, relativi all’intervento di messa in sicurezza, miglioramento della qualità viaria in termini di resilienza e accessibilità delle strade del quartiere di Collevario.
La Giunta ha inoltre approvato lo studio di fattibilità tecnico-economica del sottopasso di via Roma, dopo l’ok della Conferenza dei Servizi, finanziato dal Pnrr Sisma Complementare. I prossimi passi saranno quelli della predisposizione degli atti per la gara di appalto per poi procedere con l’approvazione del progetto esecutivo e, quindi, l’esecuzione dei lavori. Tutte le opere in programma dovranno essere ultimate entro il 2026, nel rispetto dei termini di legge, ma l’Amministrazione si impegnerà affinché si possano anticipare alcune scadenze senza pregiudicarne la buona esecuzione.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments