Aggredito e ucciso a bastonate a Civitanova. La vittima è il 39enne Alika Ogorchukwu

Un’aggressione brutale, in pieno giorno, nel centro di Civitanova. E’ accaduto oggi, e un uomo è morto. Tutto questo davanti a diverse persone che hanno assistito alla scena e l’hanno pure filmata. Ma soprattutto ci sono le immagini delle telecamere che consentono di ricostruire l’accaduto. Erano circa le 14,30, Alika Ogorchukwu, 39enne nigeriano, viene inseguito da un uomo lungo corso Umberto I. Il giovane lo raggiunge e utilizzando il bastone che aveva la vittima come stampella, lo colpisce. Si mette a cavalcioni sopra di lui e continua a colpirlo con violenza, qualcuno gli grida addosso, ma nell’arco di pochi minuti l’aggressore uccide Alika per poi fuggire. Subito è stata allertata la polizia che, grazie alle indicazioni dei testimoni, in breve ha rintracciato e fermato l’aggressore, si tratta di Filippo Claudio Giuseppe Ferlazzo, 39enne originario di Salerno e residente a Civitanova. A quanto pare il campano stava passeggiando con la fidanzata, forse una parola di troppo da parte del nigeriano ha fatto scattare una reazione esagerata fino ad arrivare all’omicidio. Alika era sposato ed abitava a San Severino con la moglie e un figlio piccolo, spesso lavorava a Civitanova come ambulante. Questo fatto ha destato grande impressione, saranno gli inquirenti a definire i contorni dell’accaduto.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments