di Franca Cippitelli

Giovedì 1 dicembre è terminato il Corso Base Breve per il Volontariato Socio Sanitario, articolato in dieci incontri per la durata complessiva di 24 ore di lezione, organizzato dalle quattro associazioni Avulss di Corridonia, Loro Piceno, Pollenza e Urbisaglia.

Un momento del corso

È stata un’esperienza positiva che ha segnato la ripresa dopo i difficili anni del Covid e ha avviato o rafforzato una proficua collaborazione tra le quattro Associazioni.
«Lavorare insieme per servire meglio» è scritto nella Carta del volontario Avulss e la collaborazione tra le quattro Associazioni risponde pienamente alla «comunione che provoca lo stile di vita nell’Avulss».

Numerosi i partecipanti. Tutti, siano essi aspiranti volontari o volontari già in servizio, hanno seguito con interesse gli incontri tenuti da professionisti, esperti, sacerdoti e volontari Avulss di lunga esperienza su temi socio-sanitari, spirituali e inerenti alle relazioni interpersonali.

Un momento del corso

La formazione, alla quale il fondatore dell’Avulss don Giacomo Luzietti, ha dato tanta importanza, non termina con il corso base, ma continua con gli incontri mensili e la partecipazione, quando possibile, a convegni regionali o nazionali su temi di grande interesse per chi dona il suo tempo accanto a persone in situazione di bisogno o disagio.

Gli organizzatori (presidenti e responsabili culturali delle quattro Associazioni) ringraziano di vero cuore i relatori che hanno dedicato il loro tempo e la loro professionalità, la Parrocchia di Corridonia che ha messo a disposizione i locali dell’oratorio sottostante la Chiesa “Natività di Maria” di Passo del Bidollo (Colbuccaro) e le persone del luogo che si sono prodigate per rendere i locali sempre accoglienti, nonché tutti i partecipanti al corso, in particolare i nuovi volontari ai quali è stato rilasciato un attestato di frequenza che consentirà loro di iniziare il servizio di volontario Avulss.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments