Festa a Porto San Giorgio per l’inaugurazione della nuova pista di atletica. Un momento tanto atteso, da mezzo secolo, e finalmente arrivato con l’intitolazione nel ricordo di Pasquale Del Moro. Lo splendido anello blu a sei corsie porterà il nome dell’indimenticabile presidente onorario e anima della società locale, la gloriosa Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti che ha festeggiato l’anno scorso il centenario dalla fondazione. Era il suo sogno, dopo aver visto per decenni i giovani sangiorgesi allenarsi sul cemento, riuscendo comunque a ottenere risultati di alto livello, tra vittorie ai campionati italiani e convocazioni in maglia azzurra. Adesso è realtà.
Tanti gli intervenuti alla cerimonia, intensa e toccante, con il sindaco Valerio Vesprini che ha tagliato il nastro e svelato la targa insieme ai familiari di Pasquale, dalla moglie Rita al fratello Robertais Del Moro, direttore tecnico dell’Atletica Sangiorgese, ma anche con lo sprinter Luca Verdecchia, atleta del centenario della società. In una manifestazione inserita all’interno dei festeggiamenti per il patrono San Giorgio, al fianco del primo cittadino anche l’assessore allo sport Fabio Senzacqua e tutta l’amministrazione comunale.

Per il Comitato regionale FIDAL Marche, il presidente Simone Rocchetti ha sottolineato: “Con entusiasmo celebriamo la nascita di una nuova pista, in un campo preziosissimo per l’atletica marchigiana. Ancora più importante perché è intitolata a Pasquale Del Moro, dirigente che ha fatto la storia dell’atletica a livello regionale per come si è dedicato allo sport e ai giovani”.

Presenti quindi Giuseppe Scorzoso, già presidente FIDAL Marche, e molti degli attuali consiglieri regionali, il presidente dell’Atletica Sangiorgese, Rodolfo Ragaglia, il delegato CONI Fabio Romagnoli e l’ex sindaco Nicola Loira. Significativo poi il momento della benedizione impartita da don Mario Lusek, sangiorgese che ha partecipato a Olimpiadi e Mondiali di atletica come cappellano della squadra italiana. Notevole il colpo d’occhio della tribuna gremita di pubblico, al campo sportivo nuovo in via D’Annunzio, per applaudire i bambini che hanno corso sul rettilineo e poi nel momento dell’inaugurazione hanno lanciato i palloncini in cielo.

Poi le prime gare, valide per il Campionato di societĂ  cadetti (under 16) e ragazzi (under 14) di staffette con tanti giovani in pista, come sarebbe piaciuto a Pasquale Del Moro. Vittoria per i padroni di casa dell’Atletica Sangiorgese nella 3×800 ragazzi (Carlo Crosta, Davide Diamanti, Giulio Miandro in 8’25”11) e nella 4×100 ragazze (Beatrice Minnucci, Yasmin Vitali, Emma Fidani, Sofia Pucci con 56”49), tra i risultati di maggior rilievo spicca il successo nella 4×100 ragazzi della Sport Atletica Fermo (Diego Tomassini, Alessio Maroni, Matteo Calcinaro, Riccardo Smerilli) in 52”85.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments