In una splendida giornata di sole, nell’ambito delle iniziative “L’Agraria in Festa” domenica 28 Maggio alle ore 10,30 c’è stata l’inaugurazione della panchina rossa nell’ambito del progetto “La parità di genere”. L’evento si è svolto dopo il Convegno promosso dalla prof.ssa Grazia Di Petta. Nell’Aula Magna dell’Istituto, dopo i saluti della Preside Prof.ssa Maria Antonella Angerilli i ringraziamenti di rito. Dalle alunne vengono presentate: La dott.ssa Elisa Giusti della Cooperativa il Faro responsabile del Centro Antiviolenza SOS donna, la Prof.ssa Santoni dell’Osservatorio di Genere e la Prof.ssa Sabrina De Padova Presidente del Consiglio delle donne del Comune di Macerata.

Relatrici

La lettura di brani poetici viene svolta tra un intervento e l’altro. Una prima riflessione è sul linguaggio e del perché è necessario dare spazio al linguaggio di genere che esiste nella grammatica e che spesso non viene applicato, come spiega la prof.ssa Santoni. Le parole non sono solo un suono. Le parole creano identità, spiegano un contenuto, mostrano le differenze e i pregiudizi. Il femminile non va confuso con il maschile.

L’intervento della Di Padova è la risposta alla domanda che sos’ è e cosa propone il Consiglio delle Donne. La Presidente spiega la finalità che è quella di promuovere e sensibilizzare contro la discriminazione di genere e che in questi anni lo ha fatto con tanti eventi. È un organismo necessario il Consiglio delle donne perché c’è ancora tanta strada da fare pensiamo al lavoro, ai femminicidi. È un organismo strettamente collegato alla realtà civile in quanto ne fanno parte donne delle Associazioni cittadine e dove si lanciano semi per vederli fiorire nelle nuove generazioni di donne.

Il pubblico

La dott.ssa Elisa Giusti nel rispondere alle domande poste dalle alunne spiega il compito di aiuto del Centro antiviolenza SOS donna. È un servizio per contrastare la violenza sulle donne che ha come caratteristica la gratuità e la riservatezza, ma il Centro è anche impegnato nella formazione con Progetti nelle scuole. Il Centro antiviolenza che afferisce all’ambito territoriale ed è formato da operatrici che svolgono attività di ascolto e di supporto psicologico.

I numeri del 2022 delle richieste sono alti: 150 le richieste di aiuto e di queste 130 sono state prese in carico dal Centro. Lavoriamo molto con le scuole per scardinare il fenomeno della violenza sulle donne che è soprattutto culturale. Al termine dell’incontro si inaugura la Panchina Rossa con accanto la Casetta dei libri scritti da donne o che parlano di donne. Di nuovo nell’Aula Magna per assistere al video del progetto “Donne in ‘Campo’”, realizzato dalla classe 2E dell’Istituto Indirizzo tecnico e coordinato dalle docenti Eleonora Mancini e Iolanda Polidoro, che si è aggiudicato il primo premio nella sezione Lavoro della sesta edizione del concorso “Sulle vie della parità nelle Marche”. Il lavoro didattico è partito da un modello che ha incarnato da sempre il ruolo di lavoratrice a tutto tondo, cardine e perno della realtà sociale mezzadrile, definita ancora oggi nel dialetto locale “vergara”. Dalla vergara alla moderna imprenditoria agricola femminile con un’intervista a Silvia Sabbatini, titolare dell’azienda agricola “I tre Filari”, ex studentessa dell’Istituto Agrario “G. Garibaldi”. Una giornata di sensibilità sul mondo femminile con la numerosa presenza dei compagni delle alunne.

Lascia un commento

  • La Foto (141)
  • Lavoro (175)
  • Macerata (1.504)
  • MenSana (27)
  • Missioni (23)
  • Mondo (1)
  • Montefano (12)
  • Musica (20)
  • News (2.978)
  • Politica (81)
  • Pollenza (47)
  • Pop Corn (31)
  • Programmi (23)
  • Quaresima (57)
  • Recanati (591)
  • Regione (314)
  • Reportage (28)
  • Rubriche (16)
  • Rugby (16)
  • Salute (240)
  • Scuola (417)
  • Sinodo (3)
  • Sisma (292)
  • Social (591)
  • Società (1.193)
  • Sport (531)
  • Tolentino (407)
  • Treia (272)
  • Unimc (253)
  • Video (2.023)
  • Volley (234)