Urbisaglia: un successo il Grest appena concluso

di Rosaria Giacomozzi

Il primo luglio si è concluso, con un piccolo saggio, il Grest promosso dalla Parrocchia di Urbisaglia in collaborazione con l’Avulss di Urbisaglia e Colmurano.

Finalmente, dopo la lunga sospensione causata dalla grave pandemia che ha colpito anche il nostro paese, si è potuta ripetere questa bella esperienza.

Il Gruppo estivo per ragazzi, rappresenta innanzitutto un luogo di crescita umana e cristiana, un ambiente sereno ed allegro, nel quale le attivitĂ  manuali, ludiche, sportive, culturali sono volte ad educare i ragazzi d un corretto e costruttivo rapporto in compagnia e conseguentemente una valorizzazione costruttiva del tempo libero.

Le volontarie Avulss preparano la merenda

Il tema del Grest di quest’anno era “Vivere le nostre emozioni”. Il nutrito programma ha compreso momenti ludici, uscite didattiche, visioni di film, attività sportive, offrendo a tutti i bambini una concreta opportunità per superare la tendenza ad isolarsi dal contatto diretto con le persone accontentandosi solo di rifugiarsi nei social.

Si è cercato, grazie al validissimo operato degli animatori, di sviluppare il dialogo, la convivenza, lo spirito di gruppo ed il concetto di fratellanza, ed il rispetto delle regole che deve caratterizzare il vivere insieme.

Al risultato, ampiamente positivo, ha concorso in misura determinante la voglia di partecipazione e l’allegria dimostrate dai tanti bambini che hanno partecipato.

Le volontarie Avulss preparano la merenda

Un doveroso ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile e assicurato la buona riuscita del Grest, quindi al parroco don Fabio Piombetti che ha promosso con decisione l’iniziativa, all’Amministrazione Comunale che ha concesso un contributo finanziario e l’utilizzo dei pullman per le uscite, all’Avulss che ha partecipato alla realizzazione logistica dell’iniziativa con il servizio delle merende, l’allestimento dei tavoli, il servizio di pulizia e la collaborazione al servizio assistenza dei bambini.

Da ultimo un plauso particolare va tributato agli Animatori che hanno svolto al meglio la propria opera, sia stilando la proposta educativa che curando la sua attuazione.

Visti i risultati ottenuti l’augurio è di poter ripetere anche il prossimo anno l’iniziativa.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments