“Il tarlo asiatico del fusto” è stato il tema al centro dell’incontro formativo e divulgativo promosso da Amap, Agenzia Marche Agricoltura Pesca, presso il Palazzetto Baviera, in piazza del Duca a Senigalli. L’appuntamento fa parte di un ciclo di eventi calendarizzati da Amap al fine di approfondire i rischi derivanti dalla diffusione del tarlo asiatico (Anoplophora glabripennis) sul territorio marchigiano, oltre che le modalità di prevenzione e contrasto. A fare gli onori di casa l’assessore all’Ambiente del Comune di Senigallia Elena Campagnolo, accompagnata dal responsabile dell’Area 11 (Ambiente-Porto-Demanio marittimo-Verde pubblico) Paolo Olivanti, che ha moderato i vari interventi, e da Valeria Vignoli, sempre per l’Ufficio Ambiente. «Voglio ringraziare il Comune di Senigallia per la sensibilità dimostrata e per aver consentito con questo incontro di ampliare la conoscenza di questa problematica – ha detto il presidente di Amap Marco Rotoni –, tale occasione ci permette di pianificare una strategia condivisa con Regione Marche, Enti Locali, ordini professionali e cittadini per agire in modo tempestivo ed efficace. L’Amap – ha concluso Rotoni – proseguirà nell’organizzare questi appuntamenti anche in altri territori, al fine di garantire il confronto e la più ampia conoscenza del fenomeno».

Parole condivise dal direttore di Amap Andrea Bordoni: «L’argomento è molto sentito anche in una zona come quella di Senigallia dove per fortuna a oggi la presenza del tarlo asiatico è limitata – ha ribadito –, è bene che la cittadinanza conosca a fondo questo fenomeno e soprattutto possa aiutarci a monitorarlo in modo da intervenire nel piĂą breve tempo possibile. In secondo luogo, solo con un piano di comunicazione capillare ognuno degli attori coinvolti potrĂ  fare la propria parte e ottenere risultati positivi». Per Bordoni la presenza di molti tecnici Agronomi ha arricchito l’incontro: «Il loro lavoro sul territorio rurale è fondamentale e potranno dare un grande aiuto al contenimento ed all’eradicazione di questo insetto – ha sottolineato –, non ultimo, sappiamo di poter contare sulla professionalitĂ  dei nostri tecnici ormai riconosciuta a livello comunitario e non solo nazionale».

Per Amap sono intervenuti Renzo Ranieri, Emanuela Ricci e Sheyen Mattei, che hanno relazionato ai presenti sulla complessità degli aspetti legati al tarlo asiatico, sulla normativa vigente e le modalità di intervento prima del dibattito finale. «La divulgazione del fenomeno è fondamentale per avere tanti sentinelle che possano offrirci dei feedback immediati – ha spiegato il tecnico di campo Mattei originaria proprio di Senigallia –, le segnalazioni potranno essere inviate sul sito www.tarloasiatico.marche.it oppure contattando telefonicamente il servizio fitosanitario regionale al numero 071.8081».

Lascia un commento

  • La Foto (141)
  • Lavoro (175)
  • Macerata (1.504)
  • MenSana (27)
  • Missioni (23)
  • Mondo (1)
  • Montefano (12)
  • Musica (20)
  • News (2.978)
  • Politica (81)
  • Pollenza (47)
  • Pop Corn (31)
  • Programmi (23)
  • Quaresima (57)
  • Recanati (591)
  • Regione (314)
  • Reportage (28)
  • Rubriche (16)
  • Rugby (16)
  • Salute (240)
  • Scuola (417)
  • Sinodo (3)
  • Sisma (292)
  • Social (591)
  • SocietĂ  (1.193)
  • Sport (531)
  • Tolentino (407)
  • Treia (272)
  • Unimc (253)
  • Video (2.023)
  • Volley (234)