In un sorvegliatissimo Helvia Recina, sorvolato da un elicottero e recintato da forze dell’ordine, è andata in scena la gara di ritorno degli ottavi di Coppa Italia Eccellenza fra Maceratese e Civitanovese. Presenti oltre 400 tifosi biancorossi. Solo una trentina invece i supporters rossoblù, con il tifo organizzato civitanovese che ha disertato la trasferta in contestazione con l’orario di gioco. Nel settore ospiti si è infatti innalzato uno striscione con su scritto: “Esserci è un diritto, lavorare è un dovere”.

Fra le varie polemiche che avevano seguito la partita, il fischio d’inizio arriva irreversibilmente alle 15:30. Mister Lattanzi schiera dal primo minuto Perri in favore di Minnozzi, che si accomoda inizialmente in panchina. Moschetta sostituisce lo squalificato Sensi, espulso all’andata. Per Mister Alfonsi invece problemi in attacco. Con bomber Spagna fermo ai box, tocca al solo Capitan Paolucci sorreggere l’attacco rivierasco.

Dopo una fase iniziale a tinte biancorosse, il momento chiave del match arriva al 20′ del primo tempo: Ercoli si divora il gol del vantaggio ospite a tu per tu con Gagliardini e sul ribaltamento di fronte Perri, imbeccato da Ruani, realizza il gol dell’1-0. Si va a riposo con questo risultato.

Nella ripresa Lattanzi manda in campo forze fresche, sfruttando l’ampia rosa messa a sua disposizione da Patron Crocioni. Può attingere meno invece dalla panchina Sante Alfonsi, con la sua Civitanovese che, complice un po’ di stanchezza ma anche un atteggiamento poco coraggioso, non riesce a creare pericoli dalle parti di Gagliardini. Maceratese che amministra dunque il vantaggio e poi al terzo di recupero Minnozzi, su bel suggerimento di Di Ruocco, scatta in posizione regolare verso la porta avversaria e a tu per tu con Cannella non sbaglia. Maceratese 2 Civitanovese 0: può partire la festa all’Helvia Recina. Al triplice fischio giocatori e staff tecnico vanno a ricevere l’abbraccio della Curva Just, colorando di biancorosso questo grigio pomeriggio infrasettimanale di Settembre.

Termina subito  dunque il cammino in coppa della Civitanovese, che il primo ottobre (tra due turni) tornerà nuovamente all’Helvia Recina per il derbissimo di campionato, quando seguita dai propri tifosi avrà l’opportunità di vendicare il 2-0 firmato da Perri e Minnozzi. Avanza invece ai quarti di finale la Maceratese, dove sfiderà il Tolentino di mister Buratti (4 ottobre).

Domenica la banda di Mister Lattanzi farà invece visita all’Urbania, in un’altra insidiosa trasferta di questo avvincente campionato di Eccellenza. Poi sarà, ancora una volta, Maceratese-Civitanovese.

Lascia un commento

  • La Foto (141)
  • Lavoro (175)
  • Macerata (1.504)
  • MenSana (27)
  • Missioni (22)
  • Mondo (1)
  • Montefano (12)
  • Musica (20)
  • News (2.978)
  • Politica (81)
  • Pollenza (47)
  • Pop Corn (31)
  • Programmi (23)
  • Quaresima (57)
  • Recanati (591)
  • Regione (314)
  • Reportage (28)
  • Rubriche (16)
  • Rugby (16)
  • Salute (240)
  • Scuola (417)
  • Sinodo (3)
  • Sisma (292)
  • Social (591)
  • Società (1.193)
  • Sport (531)
  • Tolentino (407)
  • Treia (272)
  • Unimc (253)
  • Video (2.023)
  • Volley (234)